Il famoso cuggino tuttofare

Alzi la mano chi nella vita non ha mai avuto a che fare con il magico “cuggino” tuttofare, un essere mitologico in grado di fare tutto: dalla riparazione dei lavandini allo sviluppo di un sito web.

Ebbene sì affidarsi al cugino può avere tanti vantaggi (te lo fa gratis, te lo fa veloce) ma finisce sempre in un unico modo: te lo fa male. 

Oggi voglio raccontarti la storia di Marcello. Breve identikit: macellaio, accento toscanaccio, 60 anni tondi tondi, ditta storica da generazioni e una clientela super fidelizzata che lo viene a trovare tutti i giorni. 

Fino a due mesi Marcello non sapeva neanche cosa fosse un sito web e gli andava bene anche così. L’attività andava più che bene ed era soddisfatto, ma poi il suo nipotino ormai ventenne gli aveva messo delle strane idee in testa. 

“Ma come non sai che cos’è internet? Ma potresti trovare così tanti nuovi clienti! Non puoi restare così indietro, devi aggiornarti!”

E così il nipote lo aveva convinto a fare un bel sito internet, sottovalutando però un “piccolo” dettaglio: aveva fatto copia-incolla della privacy da un altro sito.

Questa storia non è finita bene perché Marcello non solo non ha ottenuto nuovi clienti, ma ha anche ricevuto una bella multa da 20.000€ perché la privacy e cookie policy non erano adeguate per il suo sito.

Non  essere conformi al GDPR comporta il rischio di essere esposti a sanzioni molto pesanti (fino a 20 milioni di euro oppure fino al 4% del fatturato annuo) oltre a poter essere vittima di gravi conseguenze  come blocco dell’attività, perdita di reputazione, etc.

PILLOLA AZZURRA

Hai letto l’articolo e non ti interessa fare nulla per la tua attività, chiudi il sito, e continua a credere di essere a posto così.

PILLOLA ROSSA

Resti nel mondo di Studio ZeroRischi e scoprirai come gestire la tua attività pienamente in regola.
Inserisci i tuoi dati nel form